"La Edilnova s.r.l. di oggi è il frutto di oltre 1 secolo di storia, dove l'esperienza e la passione dei padri è trasmessa ai figli unitamente alla parola "qualità".
La collocazione temporale dell'inizio dell'attività edile è difficile, ma da atti notarili di inizio '900 risulta che il trisnonno "Zanga Giovanni, fù Giovanni" era già capomastro e compravendeva terreni ed immobili già a fine '800, come traspare da Atto Notarile datato 12 Marzo 1898, redatto dal Dott. Notaio Patrizio Seguini di Gazzaniga (BG).
Proseguì l'attività il figlio Zanga Andrea, classe 1898, che il 05 Novembre 1957 iscrisse la Ditta Individuale "Zanga Andrea fu Giovanni" alla Camera di Commercio di Bergamo, al numero 1.112.
Nel 1962 viene premiato dalla stessa Camera di Commercio con la medaglia d'oro "alla Fedeltà al Lavoro e del Progresso Economico"; nel 1964 chiese ed ottenne l'iscrizione al "Ministero dei Lavori Pubblici" tramite il "Provveditorato alle Opere Pubbliche per la Lombardia" l'aumento d'iscrizione da 20 milioni a 50 milioni di Lire per la realizzazione di opere pubbliche per "terra e muri ed edilizia con cemento armato" quando il valore di costruzione di una nuova casa abitazione di 8 vani, in Albino nel 1956 era pari a 5 milioni di Lire.
Tra le opere pubbliche di rilevanza Comunale, documentabili, si annoverano:

- anno 1935 – in subappalto realizzazione Casa del Fascio (demolita nel 1988 dove trova sede l'attuale Palazzo Comunale);
- anno 1962: rifacimento facciate scuole F.lli Bulandi in Albino capoluogo per 694.330 Lire e costruzione Caserma dei Carabinieri per 18.550.490 Lire, tutt'oggi adibita all'uso;
- anno 1962/63: costruzione dei loculi cimiteriali nelle frazioni di Abbazia e Fiobbio di Albino per 3.295.840 Lire;

Tali opere vennero costruite con l'apporto dei figli Bortolo, Giovanni e Pietro, mentre la gestione economica dell'impresa e del patrimonio immobiliare era affidata alla figlia Bruna. Alla scomparsa del padre Andrea, il figlio Giovanni, proseguì con i fratelli l'attività di famiglia, mantenendo inalterata la denominazione dell'impresa in "Zanga Andrea" a riconoscenza del grande lavoro svolto dal padre. L'attività prosegui sino al 1988 quando subentrarono, prima coadiuvanti, poi come soci, i figli di Giovanni, Gianandrea e Giancarlo che costituiscono la "Edilnova s.n.c.".
Grazie all'esperienza del padre, che ha sempre affiancato Gianandrea e Giancarlo nel percorso imprenditoriale, l'attività si è dedicata principalmente alla ristrutturazione di immobili ed alla realizzazione di strutture di pregio su commessa privata. Grazie alla meccanizzazione ed al continuo reinvestimento degli utili nella società, l'impresa è oggi dotata di attrezzatura sufficiente a consentire la realizzazione in proprio di ogni tipo di intervento edile: dalla demolizione di edifici, allo scavo, alle strutture sino alle finiture.
Nel corso del 2010 l'impresa ha cambiato la propria denominazione societaria da "società in nome collettivo" in "società a responsabilità limitata" ed ha conferito responsabilità Amministrative e di Direzione Tecnica al Geometra Zanga Davide, figlio di Gianandrea. Dal 2002 l'impresa è iscritta SOA per la categoria OG8 cl. II per la realizzazione di lavori pubblici di difesa idraulica e spondale e nel 2007 ha ampliato la propria iscrizione per la categoria OG1 cl. II per la realizzazione di opere civili. L'impresa ha investito molto in questi anni di crisi economica del settore edile non solo in attrezzatura e mezzi di cantiere, ma ha ampliato i propri depositi con l'acquisto di un'area industriale in Albino da destinare alle attività di ufficio, manutenzione attrezzature e mezzi, logistica materiali. Altro investimento importante è il percorso intrapreso di Certificazione ISO 9001 (Qualità) e l'ampliamento delle classifiche e categorie SOA con data obiettivo per la certificazione entro il dicembre 2012."